Fondazione Alexander von Humboldt: finanziamenti per ricerche in Germania


Fondazione Alexander von Humboldt: finanziamenti per ricerche in Germania

Scadenze: Varie 
L’Alexander von Humboldt Foundation

E’ una fondazione no-profit tedesca volta alla promozione della cooperazione internazionale nel campo della ricerca. La Fondazione offre a ricercatori altamente qualificati, di qualsiasi nazionalità, la possibilità di trascorrere periodi di ricerca in Germania.

NOTA BENE: Le candidature devono essere generalmente presentate da Enti/istituti di ricerca tedeschi, specificati nel bando. Occorre prendere contatti con tali enti con congruo anticipo, nonché verificare eventuali ulteriori requisiti specifici.

Le diverse tipologie di finanziamento offerte sono riportate di seguito.

1. “ALEXANDER VON HUMBOLDT PROFESSORSHIP”

Finanziamenti rivolti ad ricercatori accademici di qualsiasi nazionalità e disciplina, riconosciuti come leader internazionali nei loro campi, per sviluppare ricerche innovative presso università ed istituzioni di ricerca in Germania.

SETTORIDISCIPLINARI:Tutti

DURATA: 5 anni.

IMPORTI: L’importo totale del finanziamento è di 5 milioni di Euro per le discipline scientifiche sperimentali e 3.5 milioni di Euro per le discipline teoretiche. Il premio andrà a copertura di tutte le spese inerenti all’attività di ricerca del candidato (inclusi materiali, strumenti, personale, spese di viaggio, overhead per l’istituto ospitante…). I vincitori possono percepire annualmente fino a 180.000 euro del premio a titolo di stipendio. Saranno selezionate 10 proposte.

SCADENZA: 15 Aprile e 15 Ottobre 2013.

DOCUMENTAZIONE DI SUPPORTO: Maggiori informazioni sul presente invito insieme alla modulistica necessaria per la presentazione delle domande sono reperibili al link:

http://www.humboldt-foundation.de/web/alexander-von-humboldt-professorship.html.

 

 

2. “ANNELIESE MAIER RESEARCH AWARD”

Finanziamenti rivolti ad eccellenti ricercatori nel campo umanistico, sociale e culturali, del diritto e dell’economia, per effettuare progetti di ricerca in collaborazione con partner tedeschi.
SETTORI DISCIPLINARI: Discipline umanistiche, scienze sociali e culturali, diritto, economia.
DURATA: 5 anni.

IMPORTO: L’importo totale del finanziamento è di 250.000 Euro, per le spese inerenti il progetto (tra cui anche le spese per giovani studenti, dottorandi, le spese di soggiorno, ecc…). Saranno selezionate 8 proposte.

SCADENZA: 30 Aprile 2013.

DOCUMENTAZIONE DI SUPPORTO: La documentazione necessaria per partecipare, insieme ad ulteriori informazioni, può essere reperita e scaricata al sito:

http://www.humboldt-foundation.de/web/anneliese-maier-award.html.

 

3. “HUMBOLDT RESEARCH AWARD”

Premi rivolti a ricercatori accademici stranieri di fama internazionale a riconoscenza dei loro risultati accademici. I vincitori dovranno sviluppare un progetto di ricerca in Germania in collaborazione con partner tedeschi.

SETTORI DISCIPLINARI: Tutti

DURATA: 6 – 12 mesi, frazionabili.

IMPORTO: L’importo totale del finanziamento è di 60.000 Euro. Ogni anno sono finanziati circa 100 premi.

SCADENZA: Sempre aperta.

DOCUMENTAZIONE DI SUPPORTO: Maggiori informazioni sul presente invito insieme alla modulistica necessaria per la presentazione delle domande sono reperibili al link:

http://www.humboldt-foundation.de/web/humboldt-award.html.

 

4. “HUMBOLDT RESEARCH FELLOWSHIPS FOR EXPERIENCED RESEARCHERS”

Borse di ricerca rivolte a scienziati e studiosi altamente qualificati che abbiano conseguito il titolo di dottorato di ricerca (o titolo equivalente) da non più di 12 anni, per trascorrere un periodo di ricerca in Germania. In particolare, i candidati devono già avere la qualifica di “Assistant Professor” (ricercatore) o di “Junior Research Group Leader” o comunque essere in grado di documentare l’attività di ricerca indipendente svolta nel corso di diversi anni.

SETTORI DISCIPLINARI:

Tutti
DURATA: Da 6 a 18 mesi, frazionabili.

IMPORTO: L’ammontare della borsa è pari a 2.450 Euro mensili. Sono inoltre previste altre indennità tra cui: un contributo mensile da Euro 500 o 800 per l’Istituto ospitante e una borsa per lo studio intensivo della lingua tedesca.

SCADENZA: Sempre aperta.

DOCUMENTAZIONE DI SUPPORTO: Maggiori informazioni, sul presente invito e sulle modalità di selezione, sono disponibili all’indirizzo:

http://www.humboldt-foundation.de/web/humboldt-fellowship-experienced.html

 

5. “HUMBOLDT RESEARCH FELLOWSHIPS FOR POSTDOCTORAL RESEARCHERS”

Borse di ricerca rivolte a scienziati e studiosi altamente qualificati provenienti dall’estero e in possesso del titolo di dottorato da non più di 4 anni e che sono all’inizio delle loro carriere accademiche, per trascorrere un periodo di ricerca in Germania.

DURATA: 6 – 24 mesi.

IMPORTO: Le borse ammontano a 2.250 Euro mensili. Sono inoltre previste altre indennità tra cui: un contributo mensile da Euro 500 o 800 per l’Istituto ospitante e una borsa per lo studio intensivo della lingua tedesca.

SCADENZA: Sempre aperta.

DOCUMENTAZIONE DI SUPPORTO: Maggiori informazioni, sul presente invito e sulle modalità di selezione, sono disponibili all’indirizzo:

http://www.humboldt-foundation.d/web/humboldt-fellowship-postdoc.html.

6. “FRIEDRICH WILHELM BESSEL RESEARCH AWARD” 20 premi rivolti a ricercatori di fama internazionale provenienti dall’estero per effettuare un progetto di ricerca con un partner tedesco. I candidati devono aver conseguito il titolo di dottorato negli ultimi 18 anni.

SETTORI DISCIPLINARI: Tutti.

DURATA: 6 – 12 mesi, frazionabili.

IMPORTO: L’importo totale del finanziamento è di 45.000 Euro.

SCADENZA: Sempre aperta.

DOCUMENTAZIONE DI SUPPORTO: La documentazione necessaria per partecipare, insieme ad ulteriori informazioni, può essere reperita e scaricata al sito:

http://www.humboldt-foundation.de/web/bessel-award.html.

CE – Programma Hercule II

Deadline 2013-04-30


CE – Programma Hercule II – Invito a presentare proposte 

La Commissione europea ha pubblicato un invito a presentare proposte nell’ambito del Programma Hercule II, gestito dall’OLAF (l’Ufficio Europeo Anti-frode) per l’organizzazione di corsi, seminari e conferenze per sostenere la lotta contro la frode, la corruzione e altre attività illecite nonché lo sviluppo e l’attuazione di politiche in materia di prevenzione e di individuazione delle frodi.

DESTINATARI
Possono presentare proposte:
–  amministrazioni nazionali o regionale di uno Stato membro, di un paese in via di adesione o di un paese candidato, che promuovano il rafforzamento dell’azione dell’UE nel settore della tutela degli interessi finanziari dell’UE,
– istituti di ricerca e insegnamento, dotati di personalità giuridica da almeno un anno, situati e attivi in uno Stato membro o in un paese esterno all’Unione, che promuovano il rafforzamento dell’azione dell’UE nel quadro della tutela dei suoi interessi finanziari,
– organismi senza scopo di lucro, dotati di personalità giuridica da almeno un anno e legalmente costituiti in uno Stato membro o in un paese esterno all’Unione, che promuovano il rafforzamento dell’azione dell’UE nel quadro della tutela dei suoi interessi finanziari.
Inoltre, possono presentare proposte persone giuridiche provenienti da: paesi in via di adesione; paesi dell’EFTA/SEE, conformemente alle condizioni stabilite nell’accordo SEE; paesi candidati associati all’Unione europea conformemente alle condizioni previste negli accordi di associazione o nei loro protocolli addizionali relativi alla partecipazione a programmi dell’Unione europea, conclusi o da concludere con questi paesi.

AZIONI
E’ possibile presentare proposte di progetto per lo svolgimento delle seguenti attività:
– organizzazione di conferenze e seminari,
– studi di diritto comparato,
– diffusione, compresa la pubblicazione, delle conoscenze scientifiche in materia di tutela degli interessi finanziari dell’UE,
– pubblicazione e la diffusione di una rivista scientifica relativa alla tutela degli interessi finanziari dell’Unione europea,
– organizzazione della riunione annuale dei presidenti delle associazioni per il diritto penale europeo e per la tutela degli interessi finanziari dell’UE.

TEMI
Si riportano nel seguito le macro aree tematiche identificate per l’anno 2013. Per una descrizione dettagliata dei singoli temi  e dei risultati attesi è necessario fare riferimento al testo completo del bando reperibile online all’indirizzo http://ec.europa.eu/anti_fraud/about-us/funding/lawyers/index_en.htm

1. Sviluppi futuri per l’Ufficio Europeo Anti-frode (OLAF) e per altri organismi europei preposti alla tutela degli interessi finanziari dell’UE (esperienze passate e suggerimenti per il futuro);
2. Aspetti giuridici della cooperazione tra l’OLAF e le agenzie antifrode, incluse le dogane, la polizia e le autorità giudiziarie;
3. Giurisprudenza e prassi amministrative in materia di lotta contro le frodi negli Stati membri, comprese le ispezioni e le sanzioni in materia di IVA e, in particolare, cooperazione tra le autorità fiscali e giudiziarie le indagini sulle frodi;
4. Studi giuridici e amministrativi relativi alle indagini dell’OLAF, con particolare riferimento alle garanzie procedurali;
5. Giurisprudenza e prassi amministrative in materia di prevenzione delle frodi, sensibilizzazione sul tema, elaborazione di liste nere e procedure per realizzare un sistema di allarme rapido in diversi settori in cui la Commissione fornisce un sostegno finanziario come ad esempio l’assistenza esterna e ricerca e sviluppo.
6. Sanzioni e termini di prescrizione:
a. studio comparativo sull’impatto dei termini di prescrizione in materia di tutela degli interessi finanziari ai sensi del diritto penale, e la relazione tra procedure di diritto penale e termini di prescrizione per il recupero;
b. sanzioni amministrative, sanzioni disciplinari e sanzioni penali in particolare nel settore delle dogane e contrabbando e rapporto tra questi e le procedure per la loro applicazione, tenendo in considerazione le sanzioni amministrative nelle procedure di diritto penale e viceversa.
7. Norme nazionale e/o comunitarie in materia di valutazione della dimensione finanziaria delle frodi contro gli interessi finanziari dell’Unione e il recupero dei fondi;
8. Meccanismi per facilitare e migliorare la raccolta, la qualità e l’affidabilità delle prove, sia a favore che contro la persona (e) oggetto di studio nel corso di una inchiesta/processo sulle irregolarità e sospette frodi contro gli interessi finanziari dell’UE;
9. Le prospettive per il diritto penale a livello comunitario per quanto riguarda la tutela degli interessi finanziari dell’Unione europea:
a. approcci per specificare i rapporti tra diritto nazionale ed europeo per una migliore sinergia tra i legislatori e le autorità a livello nazionale ed a livello UE;
b. responsabilità degli amministratori, in un contesto di diritto penale comparato;
c. parità di trattamento per i funzionari europei e nazionali;
10. Miglioramento dello scambio di informazioni su operazioni sospette e la sua efficacia ai fini della lotta contro la frode:
11. Identificazione di nuove minacce contro gli interessi finanziari dell’Unione europea (per le entrate e le spese), come risultato dei nuovi sviluppi politici.

BILANCIO E CONTRIBUTO COMUNITARIO
Per il presente invito è stato stanziato un bilancio indicativo pari a 700.000,00 euro.
Il contributo comunitario potrà coprire al massimo fino al 90 % dei costi totali ammissibili. Tuttavia, un cofinanziamento da parte dei partecipanti al progetto superiore al 10% è considerato elemento preferenziale tra i criteri di selezione. I costi indiretti sono calcolati forfettariamente nella misura del 7% dei costi totali eleggibili.
Nota bene: è possibile computare i costi indiretti come parte del cofinanziamento da parte del partecipante.
L’importo globale assegnato dall’ OLAF per ciascun progetto non dovrà superare:
– 50.000,00 euro per un seminario di un giorno; 100.000,00 euro per un seminario di due giorni,
– 300.000,00 euro per uno studio di diritto comparato,
– 25.000,00 euro per la divulgazione di competenze e conoscenze,
– 60.000,00 euro per anno per la pubblicazione e la diffusione di una rivista periodica da parte delle associazioni,
– 45.000,00 euro per la riunione dei presidenti delle associazioni.

PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE E MATERIALE DI SUPPORTO
Il testo completo del bando e la modulistica da compilare per la presentazione delle proposte sono reperibili online all’indirizzo
http://ec.europa.eu/anti_fraud/about-us/funding/lawyers/index_en.htm

L’invio delle proposte deve essere effettuato secondo le modalità e agli indirizzi descritti a pagina 12 del testo completo del bando reperibile online all’indirizzo

http://ec.europa.eu/anti_fraud/about-us/funding/lawyers/index_en.htm

Si riportano nel seguito le istruzioni da seguire per la compilazione della modulistica amministrativa.

ATTENZIONE: LA MODULISTICA PREVEDE DIVERSI ALLEGATI (LEF E RELATIVA DOCUMENTAZIONE DI SUPPORTO, DICHIARAZIONI SULL’ONORE, BUDGET APPLICATION FORM) PER I QUALI È RICHIESTA LA FIRMA DEL LEGALE RAPPRESENTANTE.

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA MODULISTICA AMMINISTRATIVA

GRANT APPLICATIO FORM
– Letter expressing interest in obtaining a grant – A cura del Dipartimento e alla firma del Direttore del Dipartimento.

European Science Foundation (ESF): Finanziamenti per “Exploratory Workshops”

Deadline 2013-04-18


La European Science Foundation (ESF) invita a presentare proposte per l’organizzazione di “Exploratory Workshops” di alto livello da realizzare nel 2014 (periodo 1 Febbraio – 31 Dicembre).
Scopo dei Workshop è la costituzione e/o il rafforzamento di collaborazioni a livello europeo attraverso l’esplorazione di tematiche di ricerca emergenti, innovative e interdisciplinari.
In particolare, il workshop dovrà portare a una pianificazione del proseguimento delle attività di ricerca e/o di azioni di collaborazione da svilupparsi a livello internazionale.

ELEGGIBILITA’
PROPONENTI: le proposte dovranno essere presentate da singoli scienziati e ricercatori afferenti a Università e/o Istituti di ricerca pubblici dei Paesi europei membri della ESF (tra cui l’Italia; la lista completa degli altri Stati è reperibile al seguente indirizzo: http://www.esf.org/about-esf/what-is-the-european-science-foundation/67-member-organisations/full-list-of-esf-member-organisations-in-2013.html).

Gli eventuali co-proponenti provenienti da Stati non membri ESF possono partecipare con finanziamenti propri, nazionali o di terzi.
PARTECIPANTI: i Workshop dovranno rivolgersi a scienziati e ricercatori (non sono ammessi studenti) selezionati dai proponenti, preferibilmente dei Paesi membri ESF, per un numero di partecipanti (inclusi speaker e organizzatori) compreso fra 15 e 30. E’ particolarmente incoraggiata la partecipazione di giovani ricercatori.
Il workshop dovrà prevedere un’ampia partecipazione da tutta l’Europa, con un numero di partecipanti per ogni Paese non superiore al 25% dei partecipanti totali. Devono essere coinvolti almeno 4 Paesi europei membri della ESF. Nella proposta dovrà essere garantita la parità di genere in tutte le attività, almeno in rapporto 1/3. Il workshop dovrà essere tenuto in lingua inglese in uno dei Paesi membri ESF.
PROPOSTE: le proposte devono riguardare workshop di breve durata (1-3 giorni) da tenersi in un Paese membro ESF nel corso del 2014 (1 Febbraio – 31 Dicembre). Non potranno essere finanziate “summer school, training/lecture/examination courses” per studenti o conferenze, ecc. Le proposte dovranno inoltre essere di eccellente qualità scientifica, dovranno dimostrare l’importanza della collaborazione in termini di valore aggiunto europeo e soprattutto dovranno riguardare ricerche innovative e/o emergenti, con potenziali impatti e nuovi impulsi per la scienza.
Possono essere ripresentate (solo per una volta) proposte non approvate in precedenti “call”.

SETTORI DISCIPLINARI
Le proposte possono riguardare uno o trasversalmente più settori disciplinari tra quelli sotto indicati:
– Physical and Engineering Sciences
– Biomedical Sciences
– Life, Hearth and Environmental Sciences
– Humanities
– Social Sciences
– Science driven input to research policy issues such as Research Infrastructures in any of the above fields

BUDGET
Il contributo massimo ESF è pari a 15.000 Euro a proposta, a copertura delle spese inerenti alle attività del workshop, i costi di viaggio e di soggiorno dei partecipanti. Non deve essere prevista alcuna “registration fee” per i partecipanti.

SCADENZA
18 Aprile 2013, ore 16:00 (l’esito delle selezioni sarà reso noto a fine Novembre 2013).

DOCUMENTAZIONE E MODULISTICA
Le domande devono essere inviate on-line attraverso l’apposito sistema.
Maggiori informazioni sul presente bando sono reperibili all’indirizzo: http://www.esf.org/activities/exploratory-workshops.html

CE – Settimo Programma Quadro –ICT Call 11

Deadline 2013-04-16


Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea Serie C/281/5 del 18 Settembre è stato pubblicato il bando 11 relativo al tema 3 ICT –Tecnologie dell’Informazione e Comunicazione, programma specifico Cooperazione, Settimo Programma Quadro di Ricerca Sviluppo tecnologico e attività dimostrative 2007-2012. 

Il testo del bando, le linee guida per il proponente, il programma di lavoro e altre informazioni utili sono disponibili on-line al seguente indirizzo: 
http://ec.europa.eu/research/participants/portal/page/cooperation?callIdentifier=FP7-ICT-2013-11 

PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE

Le proposte progettuali devono essere presentate esclusivamente on-line tramite l’apposito sistema EPSS – Electronic Proposals Submission System. Si ricorda che è stato introdotto il Servizio di Autenticazione ECAS. Diversamente dai bandi passati, al fine di accedere all’EPSS, è ora obbligatorio conseguire una User ID ECAS che potrà essere usata per tutti i bandi aperti. La USER ID ECAS deve essere richiesta sia dal coordinatore, sia dai partecipanti. Espletata la procedura ECAS si accederà all’EPSS e sarà quindi necessario: 
-inserire il PIC – Participant Identification Code dell’Ateneo 
-inserire l’acronimo della proposta 
– inserire l’Abstract e l’Activity Code della proposta 

PREVALUTAZIONE DELLE PROPOSTE 
La DG Connect (European Commission Directorate General for Communications Networks, Content and Technology) ha reso disponibile un servizio di pre-valutazione delle proposte. 
La proposta sintetica deve essere inoltrata utilizzando l’apposito modulo reperibile on-line al seguente indirizzo: 
http://ec.europa.eu/research/participants/portal/page/cooperation?callIdentifier=FP7-ICT-2013-11 
Il modulo può essere inviato in qualunque momento fino a 4 settimane antecedenti la scadenza del bando. 

PERSONE DI CONTATTO PER APPROFONDIMENTI SUI TEMI DI RICERCA 
La DG Connect fornisce la possibilità di contattare direttamente funzionari CE che potranno fornire suggerimenti e informazioni specifiche in merito agli obiettivi del bando. La lista dei nominativi di contatto è disponibile on-line sul Participant Portal al seguente indirizzo: 
http://ec.europa.eu/research/participants/portal/page/cooperation?callIdentifier=FP7-ICT-2013-11 

LISTA DEI TEMI APERTI 

Titolo del bando: ICT call 11 
Codice Identificativo del bando: FP7-ICT-2013-11 
Data di Pubblicazione: 18 Settembre 2012 
Scadenza: 16 Aprile 2013, alle 17:00, ora locale di Bruxelles 
Bilancio indicativo disponibile: 236.5 milioni di euro 
Presentazione e valutazione delle proposte: entro la scadenza del bando dovrà essere presentata sola proposta completa che sarà quindi valutata in una sola fase. 
Temi di ricerca e schemi di finanziamento 

Challenge 1: Pervasive and Trusted Network and Service Infrastructures 
-ICT-2013.1.1 Future Networks – IP/STREP, CSA 

Challenge 3: Alternative Paths to Components and Systems 
-ICT-2013.3.1 Nanoelectronics – STREP, CSA (SA only) 
-ICT-2013.3.2 Photonics – IP, STREP, CSA, ERANET Plus (riservato esclusivamente alle autorità nazionali o regionali) 

Challenge 4: Technologies for Digital Content and Languages 
-ICT-2013.4.2 Scalable data analytics – IP/STREP, CSA 

Challenge 6: ICT for a Low Carbon Economy 
-ICT-2013.6.1 Smart Energy Grids -STREP 
-ICT-2013.6.3 ICT for water resources management – STREP 

Challenge 8: ICT for learning and Access to Cultural resources 
-ICT-2013.8.2 Technology enhanced learning – IP/STREP, CPCSA,CSA 

-Future and Emerging Technologies ICT-2013.9.9 FET – Flagship Initiatives (b)- CSA 

Horizontal Actions 
– ICT-2013.11.2 More efficient and affordable solutions for digital preservation developed and validated against public sector needs through joint Pre-Commercial Procurement – (PCP) CP-CSA 

SCHEMI DI FINANZIAMENTO 

PROGETTI COLLABORATIVI INTEGRATI DI GRANDI DIMENSIONI (IPs) – Progetti volti a generare nuova conoscenza, nuove tecnologie o risorse comuni per la ricerca al fine di migliorare la competitività europea o rispondere alle grandi esigenze della società. Hanno obiettivi tecnologici e scientifici ben definiti volti a conseguire risultati specifici applicabili in termini di sviluppo o miglioramento di prodotti, processi, servizi o politiche. Questi progetti hanno un approccio “globale” . Devono partecipare almeno tre persone giuridiche pubbliche/private indipendenti di tre differenti Stati Membri UE o Paesi Associati. La dimensione dei progetti, lo scopo, e l’organizzazione interna variano a seconda del tema di ricerca di interesse, generalmente partecipano fra i 10-20 partecipanti e il contributo comunitario va dai 4-25 milioni di euro con una media di 10 milioni di euro per progetto finanziato. Hanno una durata compresa fra i 3-5 anni. Tipicamente possono essere svolte le seguenti attività: ricerca e sviluppo tecnologico, attività dimostrative, disseminazione dei risultati (gestione della conoscenza e tutela brevettuale), gestione tecnica, formazione dei ricercatori e del personale che partecipa al progetto, altre attività se necessarie. 

PROGETTI COLLABORATIVI MIRATI DI PICCOLE/MEDIE DIMENSIONI (STREP –SICA) -Progetti volti a generare nuova conoscenza, nuove tecnologie o risorse comuni per la ricerca al fine di migliorare la competitività europea o rispondere alle grandi esigenze della società. Hanno obiettivi tecnologici e scientifici specifici e focalizzati volti a conseguire risultati applicabili in termini di sviluppo o miglioramento di prodotti, processi, servizi o politiche. Agli STREP devono partecipare almeno tre persone giuridiche pubbliche/private indipendenti di tre differenti Stati Membri UE o Paesi Associati. Ai progetti SICA (Azioni Specifiche di Cooperazione internazionale) devono partecipare almeno due persone giuridiche indipendenti di due differenti Stati Membri UE o Paesi Associati e almeno due di due differenti Paesi Partner della Cooperazione Internazionale (ICPC). La dimensione dei progetti, lo scopo, e l’organizzazione interna variano a seconda del tema di ricerca di interesse, generalmente partecipano fra i 6-15 partecipanti e il contributo comunitario va dai 1-4 milioni di euro con una media di 2 milioni di euro per progetto finanziato. Hanno una durata compresa fra i 18 mesi e i 3 anni. Tipicamente possono essere svolte le seguenti attività: ricerca e sviluppo tecnologico, attività dimostrative, disseminazione dei risultati (gestione della conoscenza e tutela brevettuale), gestione tecnica, formazione dei ricercatori e del personale che partecipa al progetto , altre attività se necessarie. 

AZIONI DI COORDINAMENTO (CA) – Scopo dei progetti è coordinare o creare una rete fra altre azioni di ricerca. Devono partecipare ai progetti almeno tre persone giuridiche indipendenti di tre differenti stati membri UE o Paesi Associati. Tipicamente il numero di partecipanti nelle azioni di coordinamento ICT è compreso fra i 13-26 organizzazioni e il contributo comunitario varia fra 0.5 e 2 milioni di euro ( in media è di 1 milione di euro). I progetti generalmente durano fra i 18 mesi e i tre anni. Tipicamente possono essere svolte le seguenti attività: organizzazione di eventi – comprese conferenze, incontri, workshops o seminari – studi, scambi di personale, scambio e disseminazione di buone pratiche, definizione, organizzazione e gestione di attività comuni. Non possono essere svolte attività di ricerca e sviluppo. 

AZIONI DI SUPPORTO (SA) – I progetti hanno lo scopo di contribuire all’implementazione dei Programmi Quadro e alla preparazione di politiche di ricerca e sviluppo tecnologico future o allo sviluppo di sinergie con altre politiche, stimolare, promuovere facilitare la partecipazione delle PMI, dei piccoli gruppi di ricerca e creare cluster di ricerca nelle regioni UE. Il progetto può essere svolto da una sola persona giuridica indipendente pubblica/privata di qualunque paese (anche un paese terzo) anche se generalmente ai progetti partecipano da 1 a 15 organizzazioni e il contribuito comunitario è compreso fra 0.03 milioni di euro e 3 milioni con una media di 0.5 milioni di euro. Possono essere svolte attività quali: valutazione e monitoraggio, conferenze, seminari, studi, gruppi di esperti, conferimenti di premi di altissimo livello, sostegno operativo e divulgazione dei risultati, attività informative di comunicazione, sostegno per l’accesso transazionale alle infrastrutture di ricerca, lavori tecnici preparatori, compresi studi di fattibilità per lo sviluppo di nuove infrastrutture. Non possono essere svolte attività di ricerca e sviluppo. 

CONTRIBUTO COMUNITARIO 
Il contributo comunitario ai progetti varia in funzione dello schema di finanziamento e dei soggetti partecipanti (persone giuridiche pubbliche/private). 
Progetti Collaborativi – Per le università, enti pubblici no-profit, organismi di ricerca e piccole e medie imprese i costi ammissibili saranno cofinanziati nelle seguenti proporzioni: attività di ricerca e sviluppo tecnologico: 75%; attività dimostrative: 50%; attività di gestione: 100%; altre attività: 100%. Si ricorda inoltre che la Commissione europea ha adottato una decisione con la quale viene mantenuta la percentuale del 60% per il metodo di calcolo delle spese generali “Transitional flat rate” per l’intera durata del Settimo Programma Quadro, ovvero fino al 2013. Le strutture dell’Università di Genova dovranno quindi continuare ad attenersi a tale metodologia per l’elaborazione dei budget nella presentazione dei progetti nell’ambito del Settimo Programma Quadro.

JSPS_Borse di studio per il Giappone 2013-2014

Deadline 2013-04-16


La Japan Society for the Promotion of Science (JSPS) mette a disposizione, per il periodo 2013-2014 N.12 borse di studio per ricercatori stranieri. Tali borse si attuano attraverso partenariati con i Paesi destinatari dei programma, finalizzati ad accrescere le relazioni scientifiche tra Giappone e tali Paesi.

SETTORI DISCIPLINARI: Tutti.

I dettagli di ciascun programma sono riportati come segue:

1. JSPS INVITATION FELLOWSHIP PROGRAMS – Short term Fellowships
OGGETTO: 3 borse di breve durata per visite di ricercatori stranieri per partecipare a incontri, seminari, lezioni presso istituzioni e laboratori di ricerca giapponesi.
NOTA BENE: Questo programma presuppone contatti già esistenti tra i gruppi di ricerca.
DESTINATARI: Professori universitari e ricercatori strutturati di comprovata esperienza professionale, con nazionalità/cittadinanza/residenza permanente del Paese proponente.
Sono inoltre ammissibili i cittadini di altra nazionalità purchè residenti e operanti nel campo della ricerca in Italia da almeno 10 anni.
DURATA E IMPORTO: da 14 a 60 giorni. Le borse comprendono il viaggio aereo a/r dall’Italia; indennità forfettaria di 18.000 Yen al giorno (pari a circa 148 Euro); indennità forfettaria di 150.000 Yen (pari a circa 1.200 Euro) per viaggi in Giappone connessi all’attività di ricerca; copertura assicurativa internazionale per incidenti di viaggio e malattia. Il ricercatore ospitante riceve una indennità di cooperazione di 50.000 Yen (pari a circa 400,00 Euro).
Le borse dovranno avere inizio entro il 31 Marzo 2014.
SCADENZA E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE: le domande possono essere presentate:
– attraverso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – MIUR: scadenza 16 Aprile 2013 per l’Application Form e il CV in formato elettronico e 19 Aprile 2013 per l’invio del materiale cartaceo (1 originale e 1 copia)
– attraverso l’istituzione giapponese ospitante (questa procedura prevede che la domanda sia presentata alla JSPS direttamente dal ricercatore giapponese ospitante attraverso i responsabili delle rispettive istituzioni): scadenza 2-10 Maggio 2013.

2. JSPS INVITATION FELLOWSHIP PROGRAMS – Long term Fellowships
OGGETTO: 1 borsa per svolgere attività di ricerca presso enti di ricerca giapponesi.
DESTINATARI: candidati con esperienza di ricerca equivalente a quella di professore, “associate/assistant professor or research associate” nell’Università giapponese, oppure con comprovata esperienza postdottorato (PhD ottenuto da più di 6 anni alla data del 1 Aprile 2013); essi devono avere in linea di principio una posizione stabile presso un’istituzione di ricerca.
Sono inoltre ammissibili i cittadini Italiani e cittadini di altra nazionalità purchè residenti e operanti nel campo della ricerca in Italia da almeno 10 anni.
DURATA E IMPORTO: da 2 (61 giorni) a 10 mesi. Le borse comprendono il viaggio aereo a/r dall’Italia; indennità mensile di 369.000 Yen (pari a circa 3.000 Euro); indennità forfettaria di 100.000 Yen (pari a circa 800 Euro) per viaggi in Giappone connessi all’attività di ricerca; contributo spese di ricerca di 40.000 Yen (pari a circa 300 Euro); copertura assicurativa internazionale per incidenti di viaggio e malattia. Il ricercatore ospitante riceve una indennità di cooperazione di 50.000 Yen (pari a circa 400 Euro).
Le borse dovranno avere inizio entro il 31 Marzo 2014.
SCADENZA E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE:
le domande dovranno essere presentate unicamente attraverso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – MIUR: scadenza 16 Aprile 2013 per l’invio dell’Application Form e del CV in formato elettronico e 19 Aprile 2013 per l’invio del materiale cartaceo (1 originale e 1 copia)

3. JSPS POSTDOCTORAL FELLWSHIP PROGRAM
OGGETTO: 8 borse di studio per offrire a giovani ricercatori postdoc l’opportunità di condurre una ricerca in collaborazione con importanti gruppi giapponesi, al fine di contribuire allo sviluppo della propria attività, nonché alla promozione della ricerca in Giappone e nei Paesi partner.
NOTA: il programma di ricerca deve essere preventivamente concordato con l’istituzione giapponese ospitante.
DESTINATARI: Candidati di nazionalità/cittadinanza italiana o con residenza permanente in Italia di livello postdottorato (dottorato ottenuto da meno di 6 anni alla data del 1 Aprile 2013) o dottorandi in procinto di ricevere il titolo prima che la borsa JSPS abbia inizio. I candidati in possesso del titolo equivalente al M.D. (Medical Doctor) che non abbiano conseguito un dottorato non sono ammissibili.
DURATA E IMPORTO: da 12 a 24 mesi. Le borse comprendono il viaggio aereo a/r dall’Italia; indennità mensile di 362.000 Yen (pari a circa 2.900 Euro); indennità di insediamento 200.000 Yen (pari a 1.650 Euro); copertura assicurativa internazionale per incidenti di viaggio e malattia. E’ disponibile anche un contributo per coprire le spese connesse alla ricerca, fino ad un massimo di 1.5000.000 Yen all’anno (pari a circa 12.300 Euro) previa richiesta presentata alla JSPS dal ricercatore giapponese ospitante attraverso la propria istituzione.
Le borse dovranno partire tra il 1 settembre 2013 e il 30 Novembre 2013.
SCADENZA E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE: le domande possono essere presentate:
– attraverso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – MIUR: scadenza 16 Aprile 2013 per l’Application Form e il CV in formato elettronico e 19 Aprile 2013 per l’invio del materiale cartaceo (1 originale e 1 copia)
– attraverso l’istituzione giapponese ospitante (questa procedura prevede che la domanda sia presentata alla JSPS direttamente dal ricercatore giapponese ospitante attraverso i responsabili delle rispettive istituzioni): scadenza 2-10 Maggio 2013.

DOCUMENTAZIONE E MODULISTICA
Maggiori informazioni sono reperibili, insieme con le modalità di partecipazione, all’indirizzo:
http://www.ricercainternazionale.miur.it/accordi/jsps.aspx

Fondazione Alexander von Humboldt: finanziamenti per ricerche in Germania

Deadline 2013-04-15


L’Alexander von Humboldt Foundation è una fondazione no-profit tedesca volta alla promozione della cooperazione internazionale nel campo della ricerca. La Fondazione offre a ricercatori altamente qualificati, di qualsiasi nazionalità, la possibilità di trascorrere periodi di ricerca in Germania.

NOTA BENE: Le candidature devono essere generalmente presentate da Enti/istituti di ricerca tedeschi, specificati nel bando. Occorre prendere contatti con tali enti con congruo anticipo, nonché verificare eventuali ulteriori requisiti specifici.

Le diverse tipologie di finanziamento offerte sono riportate di seguito.

1. “ALEXANDER VON HUMBOLDT PROFESSORSHIP”
Finanziamenti rivolti ad ricercatori accademici di qualsiasi nazionalità e disciplina, riconosciuti come leader internazionali nei loro campi, per sviluppare ricerche innovative presso università ed istituzioni di ricerca in Germania.

SETTORI DISCIPLINARI: Tutti

DURATA: 5 anni.IMPORTI: L’importo totale del finanziamento è di 5 milioni di Euro per le discipline scientifiche sperimentali e 3.5 milioni di Euro per le discipline teoretiche. Il premio andrà a copertura di tutte le spese inerenti all’attività di ricerca del candidato (inclusi materiali, strumenti, personale, spese di viaggio, overhead per l’istituto ospitante…). I vincitori possono percepire annualmente fino a 180.000 euro del premio a titolo di stipendio. Saranno selezionate 10 proposte.

SCADENZA: 15 Aprile e 15 Ottobre 2013.
DOCUMENTAZIONE DI SUPPORTO: Maggiori informazioni sul presente invito insieme alla modulistica necessaria per la presentazione delle domande sono reperibili al link:
http://www.humboldt-foundation.de/web/alexander-von-humboldt-professorship.html.

2. “ANNELIESE MAIER RESEARCH AWARD”
Finanziamenti rivolti ad eccellenti ricercatori nel campo umanistico, sociale e culturali, del diritto e dell’economia, per effettuare progetti di ricerca in collaborazione con partner tedeschi.
SETTORI DISCIPLINARI: Discipline umanistiche, scienze sociali e culturali, diritto, economia.
DURATA: 5 anni.
IMPORTO: L’importo totale del finanziamento è di 250.000 Euro, per le spese inerenti il progetto (tra cui anche le spese per giovani studenti, dottorandi, le spese di soggiorno, ecc…). Saranno selezionate 8 proposte.
SCADENZA: 30 Aprile 2013.
DOCUMENTAZIONE DI SUPPORTO: La documentazione necessaria per partecipare, insieme ad ulteriori informazioni, può essere reperita e scaricata al sito:
http://www.humboldt-foundation.de/web/anneliese-maier-award.html.

3. “HUMBOLDT RESEARCH AWARD”
Premi rivolti a ricercatori accademici stranieri di fama internazionale a riconoscenza dei loro risultati accademici. I vincitori dovranno sviluppare un progetto di ricerca in Germania in collaborazione con partner tedeschi.
SETTORI DISCIPLINARI: Tutti
DURATA: 6 – 12 mesi, frazionabili.
IMPORTO: L’importo totale del finanziamento è di 60.000 Euro. Ogni anno sono finanziati circa 100 premi.
SCADENZA: Sempre aperta.
DOCUMENTAZIONE DI SUPPORTO: Maggiori informazioni sul presente invito insieme alla modulistica necessaria per la presentazione delle domande sono reperibili al link:
http://www.humboldt-foundation.de/web/humboldt-award.html.

4. “HUMBOLDT RESEARCH FELLOWSHIPS FOR EXPERIENCED RESEARCHERS”
Borse di ricerca rivolte a scienziati e studiosi altamente qualificati che abbiano conseguito il titolo di dottorato di ricerca (o titolo equivalente) da non più di 12 anni, per trascorrere un periodo di ricerca in Germania. In particolare, i candidati devono già avere la qualifica di “Assistant Professor” (ricercatore) o di “Junior Research Group Leader” o comunque essere in grado di documentare l’attività di ricerca indipendente svolta nel corso di diversi anni.
SETTORI DISCIPLINARI: Tutti
DURATA: Da 6 a 18 mesi, frazionabili.
IMPORTO: L’ammontare della borsa è pari a 2.450 Euro mensili. Sono inoltre previste altre indennità tra cui: un contributo mensile da Euro 500 o 800 per l’Istituto ospitante e una borsa per lo studio intensivo della lingua tedesca.
SCADENZA: Sempre aperta.
DOCUMENTAZIONE DI SUPPORTO: Maggiori informazioni, sul presente invito e sulle modalità di selezione, sono disponibili all’indirizzo:
http://www.humboldt-foundation.de/web/humboldt-fellowship-experienced.html

5. “HUMBOLDT RESEARCH FELLOWSHIPS FOR POSTDOCTORAL RESEARCHERS”
Borse di ricerca rivolte a scienziati e studiosi altamente qualificati provenienti dall’estero e in possesso del titolo di dottorato da non più di 4 anni e che sono all’inizio delle loro carriere accademiche, per trascorrere un periodo di ricerca in Germania.
DURATA: 6 – 24 mesi.
IMPORTO: Le borse ammontano a 2.250 Euro mensili. Sono inoltre previste altre indennità tra cui: un contributo mensile da Euro 500 o 800 per l’Istituto ospitante e una borsa per lo studio intensivo della lingua tedesca.
SCADENZA: Sempre aperta.
DOCUMENTAZIONE DI SUPPORTO: Maggiori informazioni, sul presente invito e sulle modalità di selezione, sono disponibili all’indirizzo:
http://www.humboldt-foundation.d/web/humboldt-fellowship-postdoc.html.

6. “FRIEDRICH WILHELM BESSEL RESEARCH AWARD”
20 premi rivolti a ricercatori di fama internazionale provenienti dall’estero per effettuare un progetto di ricerca con un partner tedesco. I candidati devono aver conseguito il titolo di dottorato negli ultimi 18 anni.
SETTORI DISCIPLINARI: Tutti.
DURATA: 6 – 12 mesi, frazionabili.
IMPORTO: L’importo totale del finanziamento è di 45.000 Euro.
SCADENZA: Sempre aperta.
DOCUMENTAZIONE DI SUPPORTO: La documentazione necessaria per partecipare, insieme ad ulteriori informazioni, può essere reperita e scaricata al sito:
http://www.humboldt-foundation.de/web/bessel-award.html.

“Anna Lindh Foundation”: inviti a presentare proposte 2013


“Anna Lindh Euro-Mediterranean Foundation for the Dialogue between Cultures (ALF)” è un’organizzazione internazionale cui partecipano 42 paesi euro-mediterranei, istituita nel 2005 con sede ad Alessandria d’Egitto.
Finalità della Fondazione è di promuovere il dialogo interculturale come fattore di mobilizzazione della società civile, valorizzare le diversità, promuovere la partecipazione della società nella costruzione di democrazie aperte e plurali, e incoraggiare uno sviluppo umano globale e duraturo.
Scopo del presente bando è sostenere progetti che permettano di promuovere la mobilità e il rafforzamento della società civile per l’integrazione e la cittadinanza.

CAMPI D’AZIONE:
– Cultura e creatività
– Educazione e pratica interculturale
– Spazio urbano e cittadino
– Media e opinione pubblica
Saranno maggiormente valutati nel processo di selezione i progetti riguardanti i seguenti aspetti: “Intercultural Dialogue encouraging exchange and participation in public life; Social and Cultural Diversity as a tool for cohesion and cooperation; Democracy related practices and awareness actions in civil society; New approaches to human Development, integrating socio-economic and environmental dimensions”.

DESTINATARI
Possono partecipare persone giuridiche quali ONG, istituzioni accademiche di istruzione e ricerca, enti culturali, Enti non-profit media, fondazioni, enti locali, soggetti privati, aventi sede in uno dei 42 paesi membri ALF.
ATTENZIONE: Se si partecipa in qualità di proponente (“Project Leader”) l’ente deve essere membro di una delle 42 reti nazionali ALF (http://www.euromedalex.org/networks). Per l’Italia, il capofila del National Network è la Fondazione Mediterraneo con sede a Napoli (http://www.euromedi.org/attivita/ALF_Rete%20Italiana.asp).
Se si partecipa in qualità di partner è necessario essere persona giuridica ma non è necessario essere membri del National Network; l’ente deve però aver sede in uno dei 42 paesi membri ALF.
I progetti dovranno essere sviluppati unicamente in uno o più dei 42 paesi euro-mediterranei facenti parte della Fondazione e non devono avere finalità che portino a profitti.
NOTA BENE: Le attività proposte dovrebbero rivolgersi ai seguenti soggetti: giovani; donne; attori della società civile; gruppi sociali e individui discriminati; minoranze; attori locali.

PARTENARIATO
Con questo bando la Fondazione finanzia esclusivamente progetti multilaterali svolti in partenariato da almeno DUE soggetti (tra quelli sopra citati) individuati come segue:
– almeno un’organizzazione appartenente agli Stati membri UE o ad Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Monaco e Montenegro, e mm
– un’organizzazione proveniente da un Paese Partner mediterraneo tra Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Mauritania, Marocco, Palestina, Tunisia e Turchia.
Sono particolarmente apprezzati i partenariati composti da più di due organizzazioni dei 42 paesi della regione euro-mediterranea.

DURATA
Un progetto può avere una durata compresa tra un minimo di 6 mesi fino ad un massimo di 12 mesi e deve aver inizio non più tardi di 1 mese dalla data di sottoscrizione del contratto di finanziamento.

BUDGET TOTALE E COFINANZIAMENTO
Il budget totale a disposizione per questo bando è pari a 800.000 Euro.
L’importo del finanziamento può variare da un minimo di 20.000 Euro a un massimo di 30.000 Euro a progetto.
Il contributo della Fondazione non potrà eccedere il 80% del totale dei costi eleggibili. La quota rimanente dovrà essere a carico del proponente e dei partner.
In questo bando verranno finanziati all’incirca 30 progetti e la priorità sarà data ai candidati che non hanno ancora ricevuto sovvenzioni dalla FAL.

http://www.euromedalex.org/resources/grant-scheme

SCADENZA
15 Aprile 2013, ore 17.00 egiziane.

CE – JPI Cultural Heritage – Bando pilota per la presentazione di progetti di ricerca nell’ambito del patrimonio culturale

Deadline 2013-04-05


E’ attualmente aperto il bando pilota transnazionale nell’ambito dell’Iniziativa di programmazione congiunta sul patrimonio culturale “Joint Pilot Transnational Call for Proposals: Funding of Research Projects in Cultural Heritage.”L’azione ha l’obiettivo di coordinare le ricerche nazionali affinchè sia fatto un uso migliore delle risorse europee di ricerca e sviluppo per affrontare così sfide europee comuni in maniera più efficace nell’ambito del patrimonio culturale .

ATTENZIONE:

  1. PER L’ITALIA LA PARTECIPAZIONE AVVIENE SULLA BASE DEI FONDI FAR. PER L’UNIVERSITÀ È QUINDI NECESSARIO PARTECIPARE CON UN’IMPRESA PRIVATA

TEMI DI RICERCA – E’ possibile presentare proposte di progetto relative alle seguenti tematiche di ricerca:

  1. metodologie, strumenti (inclusi strumenti non invasivi) e modelli finalizzati alla comprensione dei meccanismi di danno e degrado (inclusi gli effetti del weathering e dei cambiamenti climatici) del patrimonio culturale tangibile (inclusi edifici, siti e paesaggio)
  2. materiali, tecnologie e procedure per la conservazione del patrimonio culturale tangibile
  3. uso e riuso di edifici e siti, inclusa la relazione tra cambi di destinazione d’uso e politiche pubbliche, inclusi costi e valore aggiunto (per esempio come risultato di regolamenti per la pianificazione e lo sviluppo urbano);
  4. maggiore comprensione dei valori culturali, valutazione, interpretazione, etica e identità inerenti al patrimonio culturale tangibile, intangibile e digitale

DESTINATARI E CRITERI DI AMMISSIBILITA’-Possono partecipare al bando Imprese, congiuntamente con Università, Enti Pubblici di Ricerca vigilati da amministrazioni centrali dello Stato, Istituti di Ricerca MIBAC.
La partecipazione italiana avviene sulla base dei fondi FAR. Si specifica che:
-devono essere presentati progetti di ricerca
-al partenariato deve aderire almeno un’impresa italiana (soggetto privato proponente min.51%)
il finanziamento è a fondo perduto e credito agevolato secondo la ripartizione prevista dal DM 593/00 in materia di aiuti di Stato.
-viene finanziato il 95% del progetto combinando fondo perduto e credito agevolato secondo le percentuali e con gli eventuali bonus previsti dal DM 593/00
– regole di rendicontazione (overheads in misura massima del 60% del costo del progetto da rendicontare in forma non forfettaria per singole voci di spesa)

TIPOLOGIA DI PROGETTI – Saranno finanziati progetti di ricerca con durata massima di 36 mesi.

BILANCIO DISPONIBILE – Il bilancio complessivo stanziato per il bando è pari a 3 milioni di euro. L’Italia partecipa con euro 750 000,00.

PARTENARIATO- I progetti devono essere presentati da 3 gruppi di ricerca con sede presso tre differenti paesi partecipanti.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE -I proponenti dovranno tenere conto dei rispettivi criteri nazionali di eleggibilità (vedere il documento Criteri nazionali di eleggibilità) e delle condizioni di finanziamento (vedere le ‘Guidelines for Applicants’ disponibili sul sito www.jpi-culturalheritage.eu). Il coordinatore del progetto deve assicurarsi che i partner del consorzio forniscano le informazioni necessarie richieste dalle agenzie/ministeri (vedere le ‘Guidelines for Applicants’ disponibili sul sito www.jpi-culturalheritage.eu) al fine di assicurare l’eleggibilità del progetto.

PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE E MATERIALE DI SUPPORTO – La presentazione delle proposte deve essere fatta esclusivamente on-line all’indirizzo:http://151.12.58.249:8080/mibac/JPI/?locale=en#!homePage
ATTENZIONE: è necessario effettuare la registrazione facendo richiesta a:jpi.support@beniculturali.it
La email di richiesta deve contenere le seguenti informazioni:
-titolo del progetto
-acronimo
-nominativo del coordinatore
-paese del coordinatore
-email del coordinatore

Canada-Italy Innovation Award 2013: borse per mobilità di breve durata

Deadline 2013-04-01


Il ‘Canada-Italy Innovation Award’ è un’iniziativa dell’Ambasciata del Canada in Italia che mira a rafforzare i legami tra i due Paesi nei campi della Scienza e Tecnologia e dell’Innovazione. Il Premio è rivolto a ricercatori, accademici, esperti e innovatori italiani interessati a sviluppare e approfondire le proprie ricerche con colleghi e omologhi canadesi in ambiti e settori ritenuti prioritari dal Governo del Canada.

DESTINATARI: Ricercatori italiani (inclusi borsisti, dottorandi e assegnisti di ricerca) di università o istituti di ricerca non-profit.

AREE DISCIPLINARI: “Energy/Environment; Arctic/Polar Research; International Security; Health & Life Sciences; Green Technologies; Nanotechnology & ICT; New Materials for Transportation; Agri-food; Ocean Technologies”.

DURATA E BUDGET: il premio consiste nel rimborso delle spese relative a un breve periodo di soggiorno in Canada fino ad un massimo di 3.000 Dollari canadesi (pari a circa 2.200 Euro, a copertura delle spese di volo, alloggio, trasporti) e una diaria di 90 Dollari canadesi al giorno (pari a circa 65 Euro). La durata è a propria discrezione, tenendo conto della quota massima di budget.

SCADENZA: 1 Aprile 2013.
NB: La pubblicazione degli esiti relativi ai candidati selezionati è prevista per il 15 Maggio 2013. I periodi di visita in Canada DEVONO concludersi entro il 15 Novembre 2013.

BANDO E MODULISTICA:
Il Bando completo e la relativa modulistica sono reperibili ai link riportati nel seguito.
Si fa presente che parte dell’‘Application Form’ deve essere compilato e firmato dall’ente ospitante canadese.
Il form compilato, salvato in pdf, deve essere inviato per e-mail all’indirizzo: Rome-PA@international.gc.ca
Link al Bando:
http://www.canadainternational.gc.ca/italy-italie/highlights-faits/2013/innovation_2013.aspx?lang=eng&view=d
Link all’‘Application Form’:
http://www.canadainternational.gc.ca/italy-italie/highlights-faits/2013/form-formulaire_innovation_2013.aspx?lang=eng&view=d